Renzo Arbore parla a LondonONE Radio dei grandi successi in radio ed di “Appresso alla musica” su rai2 il 14 marzo

Londra (P.b.O) Renzo Arbore (in esclusiva) a LondonONE radio ci ha parlato del ritorno a Rai2 giovedì 14 marzo alle 23.10 su Rai2. con un nuovo appuntamento di “Appresso alla musica: Premiata bottega di antiquariato musicale di Renzo Arbore e Gegè Telesforo.

riascolta la diretta con Renzo Arbore qui:

Il programma di Rai Cultura, scritto dallo stesso Arbore, con Gegè Telesforo e Ugo Porcelli, apre la puntata con tre estratti dallo show tv “Il Caso Sanremo”: il primo è la divertente sigla “Che Ne Parliamo a Fa’”, con Renzo ArboreLino Banfi e Michele Mirabella, poi si passa al brano “Canzone” di Don Backy ed in seguito “20 km al giorno” cantata da Nicola Arigliano. Si prosegue con un divertente Luciano De Crescenzo, ospite a “Quelli della notte”, protagonista di una versione napoletana di “Pistol Packin’ Mama” e con Roberto Murolo e Renzo Arbore in “Ammore scumbinato”, preso dallo show “’Na voce e ‘na chitarra” del 1990.

Renzo Arbore e Gegè Telesforo

Durante l’intervista si é parlato di quando suonó alla Royal Albert Hall e anche dei 100 anni della radio, dove Renzo Arbore ha dato un contributo enorme, inventando programmi che ancora oggi fanno scuola per chi fa radio e Tv.

La radio dice il Maestro Arbore, sta all’origine del tutto, é la scuola primaria per chi vuole fare la TV e cita Amadeus, Fiorello, e tanti altri.


Renzo Arbore è una figura iconica nel panorama della radio e della televisione italiana, rinomato per il suo eclettismo, il suo umorismo contagioso e la sua innata capacità di intrattenere il pubblico.

Nato a Foggia nel 1937, Arbore ha lasciato un’impronta indelebile nel mondo dei media italiani attraverso la sua lunga e illustre carriera.

Arbore ha iniziato la sua avventura nel mondo dell’intrattenimento come disc jockey, portando la sua passione per la musica e il suo carisma alle onde radiofoniche. La sua presenza vivace e la sua capacità di connettersi con il pubblico lo hanno reso rapidamente un nome familiare per gli ascoltatori di radio. Da lì, è passato alla televisione, dove ha continuato a brillare con la sua creatività senza limiti e il suo senso dell’umorismo pungente.

Una delle sue creazioni più celebri è stato il programma televisivo “Quelli della Notte”, una trasmissione che ha segnato un’epoca nella storia della televisione italiana.

Con uno stile audace e innovativo, Arbore ha trasformato la televisione notturna, offrendo al pubblico uno spettacolo unico e irriverente che mescolava musica, comicità e cultura popolare.

Ma l’eredità di Arbore va ben oltre il suo lavoro in televisione. Ha saputo adattarsi ai cambiamenti del panorama mediatico, sperimentando con nuovi formati e abbracciando le sfide dell’era digitale. Il suo impegno per l’innovazione e la sua passione per l’intrattenimento hanno continuato a ispirare generazioni di artisti e professionisti dei media.

Inoltre, la sua influenza si estende anche al mondo della radio, dove ha lasciato il segno con programmi indimenticabili e uno stile unico che ha conquistato il cuore degli ascoltatori. Con la sua voce calorosa e la sua energia contagiosa, Arbore ha dimostrato il potere della radio nel creare un legame intimo con il pubblico, trasformando l’esperienza di ascolto in un viaggio emozionante e coinvolgente.

In definitiva, Renzo Arbore è molto più di un semplice intrattenitore: è una leggenda dei media italiani, un visionario che ha lasciato un’impronta indelebile nella storia della radio e della televisione, e il suo impatto continuerà a essere sentito per generazioni a venire.

Desktop only