Ministro Santanché al WTM: “Il padiglione Italia é quello con piú espositori e visitatori”

LondonONE radio WTM Ministro Santanché

Londra (P.B.O) – In occasione del World Travel Market, a Londra, la fiera mondiale del turismo, il Ministro del turismo Daniela Santanché ha detto di essere orgogliosa del padiglione Italia che è quello con piú espositori e visitatori degli altri.

Finalmente l’Italia quest’anno ha avuto il suo riscatto, si é visto un’area molto piú competitiva, ricca di tutte le belle regioni e soprattutto dei piccoli borghi.

La relazione tra Italia e Regno Unito é forte, la Brexit non ha scalfito nulla sul turismo, forse ha rallentato all’inizio alcuni viaggi, ma é costante, la stima, e la voglia di viaggiare in entrambi i paesi, come ha sottolineato il Ministro Santanché:

“È importante che l’Italia e il Regno Unito siano amici e ci sia un rapporto di reciprocità. Perché i britannici amano l’Italia per la sua cultura e le bellezze delle nostre città, per l’enogastronomia, per il turismo lento e per lo shopping – un elemento importante a cui abbiamo dato un’ulteriore spinta abbassando la soglia del tax free shopping. Infatti, lo scorso anno, con oltre 3,6 milioni di arrivi e 13,6 milioni di presenze, i turisti britannici hanno rappresentato rispettivamente il 6,6% e il 6,8% dei flussi complessivi, confermando l’Italia quale destinazione preferita per le vacanze dei viaggiatori provenienti dalla Gran Bretagna.
Ma questo scambio non è a senso unico, – ha proseguito il ministro- anche gli italiani amano il Regno Unito e penso che la possibilità di promuovere rapporti di amicizia, rispetto, condivisione, sia un punto qualificante per la nostra Nazione, a maggior ragione in un momento complesso come quello che stiamo vivendo oggi”.


Ma non ci puó essere un buon turismo se non ci sono i trasporti e qui che entra in gioco la rinascente, vecchia compagnia di bandiera Alitalia con Ita Arways la quale torna a volare su Londra al London City Airport, punto strategico al sud di Londra. Un Airbus A220, della serie ha 125 posti, con la carlinga dipinta nell’azzurro ITA, e collegherà 3 volte al giorno Linate e il City Airport. E la cosa importante e che é tutta roba di ITA senza prendere subappalti, questo va a diminuire i costi, o almeno si spera.

Da sfondo ai protagonisti del WTM, e soprattutto nel padiglione Italia, c’era lei, la piú bella di tutte, la Venere di Botticelli, giovane raggiante, rivisitata come una influencer dei giorni d’oggi, a ricordare le bellezze della nostra terra. Una Venere in chiave moderna, discussa in italia amata nel mondo. È stato il simbolo di questa italia al WTM 2023.

C’era anche il presidente della Regione Liguria Toti, il quale ha sottolineato l’importanza del pesto che fará il giro sui fiumi di tutto il mondo e proprio domani sarà sul Tamigi e si potrá gustare i sapori della Liguria, connessa storicamente al Regno Unito, questo per testimoniare ancora una volta l’importanza di queste due nazioni belle a loro modo, e unite da un popolo italiano sempre vivo e presente in UK.

In conclusione, il ministro ha fatto il giro degli stands Italia, unica nota stonata é stato quando il Ministro ha visitato lo stand del Veneto e Sardegna che erano isolati dal resto la Santanché serenamente ha voluto lanciare un messaggio al presidente Zaia che “da soli si va più veloci ma insieme si va piú lontano”, riferendosi al fatto che l’anno prossimo vorrebbe vedere la regione Veneto, cosi come anche la Sardegna, insieme alle altre e non messe in un’altro posto “isolate” dal resto del padiglione. L’Italia é un sola.

Desktop only