Londra: Tfl espone l’opera d’arte dell’italiano Jem Perucchini

Londra (Redazione) – A Londra, nella stazione metropolitana di Brixton la Tfl con “Art on the Underground” espone la nuova opera d’arte dell’italiano Jem Perucchini

Nato in Etiopia ma residente in Italia fin dall’infanzia, Perucchini è fortemente influenzato dalla storia dell’arte italiana. Evocando il primo Rinascimento con il suo stile pittorico distintivo e ricco di dettagli. La composizione è una visione allegorica in cui si incontrano il passato, incarnato da una figura femminile, e il futuro, sua immagine speculare.

L’ispirazione di quest’opera trae origine dalla Ivory Bangle Lady, il nome dato all’occupante di un’antica tomba datata intorno al IV secolo. La Ivory Bangle Lady era di origine nordafricana e la sua tomba è stata trovata a York. La tomba di pietra conteneva oggetti rari indicando che era tra gli abitanti più ricchi della regione e godeva di uno status sociale elevato. Anche altri reperti archeologici supportano la teoria secondo cui gli africani occupavano un posto nelle alte sfere della società romana, suggerendo che l’antica Gran Bretagna potrebbe essere stata etnicamente più diversificata di quanto suggerisca la storia tradizionale.

Prendendo spunto da Brixton, una delle zone più caratteristiche di Londra, il lavoro di Perucchini risponde a un ambiente plasmato dai suoi diversi residenti e dalle loro storie.

Nella Londra del dopoguerra molti immigrati dell’India occidentale si stabilirono a Brixton – quasi un terzo di coloro che viaggiavano sull’Empire Windrush ne fecero la loro casa – e divenne rapidamente un centro per la comunità nera. Il lavoro di Perucchini sfida l’idea che la storia dei neri britannici non si estenda oltre il XX secolo, celebrando il lungo lignaggio dei neri britannici che li hanno preceduti e indicando un futuro altrettanto glorioso.

Desktop only