Londra Mostra: Sergio Strizzi prima esibizione dedicata al fotografo in Regno Unito dal15 maggio

LondonONE radio Londra Mostra: Sergio Strizzi prima esibizione dedicata al fotografo in Regno Unito dal15 maggio

Londra Sergio Strizzi (1931 – 2004) è considerato uno dei più grandi talenti della fotografia sui set cinematografici. Tra gli anni Cinquanta e l’inizio degli anni Duemila, ha lavorato su set in Italia e all’estero, assieme a molti dei più importanti registi italiani come Antonioni e De Sica, e figure di rilievo internazionale come John Huston e Peter Greenaway.

Strizzi è stato inoltre il fotografo di scena permolti dei film di James Bond. Più tardi nella sua carriera ha lavorato con grandi nomi del cinema tra cui Benigni e Tornatore.

.

Monica Vitti and Alain Delon on the set of L’eclisse
(The Eclipse) by Michelangelo Antonioni, 1962

Questa mostra, organizzata incollaborazione con l’Archivio Sergio Strizzi di Roma, comprende circa 80 immagini in bianco e nero e a colori realizzate durante tutto l’arco della sua carriera ed è la prima esibizione dedicata al fotografo in Regno Unito.
Appassionato di fotografia sin da giovane, Strizzi cominciò la sua carriera
lavorando presso l’agenzia Publifoto.

Nel 1952, catturò l’azione dinamica di alcune partite di calcio per il film Gli undici moschettieri, ed andò poi a lavorare sui set di film come La grande guerra e La donna del fiume, in cui recitò anche Sophia Loren.

Marcello Mastroianni and Jeanne Moreau
on the set of La notte (The Night) by
Michelangelo Antonioni, 1960


Durante gli anni Sessanta, Strizzi lavorando a stretto contatto con Michelangelo
Antonioni sui set de La Notte, L’eclisse e Deserto Rosso, realizzò foto in grado di
evocare le intense atmosfere della grande trilogia sull’alienazione. In seguito
all’incontro con i produttori inglesi Harry Saltzman e Albert R. Broccoli, Sergio Strizzi
si trasferì a Londra per lavorare sul set di tre film della serie di James Bond, Dalla
Russia con Amore, Si vive solo due volte e Solo per i tuoi occhi.


Nel 1978, lavorando sul set di Linea di sangue, Strizzi conobbe Audrey Hepburn,
che poi fotografò per Life magazine, in occasione di una feature speciale che
celebrava il cinquantesimo compleanno dell’attrice ed il suo ritorno al cinema.
Per tutti gli anni Ottanta Strizzi continuò a lavorare su molti set cinematografici, tra
cui quello di Fuga per la vittoria diretto da John Huston e Le avventure del barone di
Munchausen di Terry Gilliam. Durante gli anni Novanta, Strizzi lavorò per molte
delle produzioni hollywoodiane realizzate in Italia, come ad esempio il film Il gioco
di Ripley (2002). Durante la sua lunga carriera, Strizzi ha documentato oltre 100
film, ed è sempre stato considerato un artista, dagli artisti con cui ha lavorato.

La mostra sará al Estorick Collection of Modern Italian Art, 39a Canonbury Square, London N1

Desktop only