12 aprile Mogol all’Istituto Italiano di Cultura di Londra: Un Tributo al Maestro della Musica Italiana

LondonONE radio 12 aprile Mogol all'Istituto Italiano di Cultura di Londra: Un Tributo al Maestro della Musica Italiana

Londra (P.B.O) il 12 aprile ‘istituto Italiano di Cultura di Londra si trasforma in un palcoscenico per celebrare uno dei più grandi autori e produttori musicali italiani di tutti i tempi: Giulio Rapetti, meglio conosciuto come “Mogol”. L’evento offre un’occasione unica per esplorare il lascito duraturo di Mogol nella musica italiana e internazionale, così come la sua influenza sulla cultura popolare.

Il Genio di Mogol:

Nato a Milano nel 1936, Mogol ha contribuito in modo significativo alla scena musicale italiana fin dagli anni ’60. Le sue liriche profonde e poetiche hanno arricchito le canzoni di alcuni dei più grandi artisti italiani, tra cui Lucio Battisti, Mina, Adriano Celentano e tanti altri. La sua collaborazione con il leggendario musicista Lucio Battisti ha prodotto alcune delle canzoni più iconiche della musica italiana, creando un’era d’oro che ancora oggi viene celebrata e ricordata con affetto.

Un’Esposizione della Sua Opera:

L’evento all’Istituto Italiano di Cultura di Londra offrirá una panoramica completa della carriera di Mogol, esplorando i suoi successi più significativi e il suo impatto sulla cultura musicale italiana. Gli ospiti hanno avuto l’opportunità di immergersi nel mondo di Mogol e scoprire i segreti dietro la creazione delle sue canzoni immortali.

Come non ricordare nel 1970 portò a termine la mitica cavalcata con Lucio Battisti Milano-Roma poi ripetuta nel 2005 con la moglie Daniela Gimmelli invertendo rotta Roma- Milanoorganizzata dalla FISE.
Nel 1981 fonda la Nazionale Italiana Cantanti di cui dapprima è Presidente e poi
capitano giocatore. Ad oggi la Nic (Nazionale Italiana cantanti) ha sostenuto molte
iniziative umanitarie, destinando l’equivalente di circa 100 milioni di euro a bambini bisognosi.

Vedi video CET


Nel 1992 fonda in Umbria, terra in cui ha scelto di vivere per la bellezza e
l’autenticità dei luoghi, nel comune di Avigliano Umbro (Tr) il CET (Centro
Europeo Toscolano)
, un’associazione no-profit che ha tre obiettivi: cultura popolare,
medicina e ambiente. Lo scopo principale dell’associazione è quello di contribuire a migliorare la qualità della vita della società moderna contemporanea.
Un decreto dello Stato dichiara che il CET è una associazione no profit di interesse
pubblico, concedendo un contributo ai sensi dell’art. 5 comma 4 della legge n. 29 del 23 febbraio 2001.

Nel campo della cultura popolare il CET ha organizzato ed organizza corsi ad alto
perfezionamento per autori, interpreti, compositori, produttori. Ha diplomato più
di 3000 allievi.
Per la divisione medica il CET è impegnato nella valutazione e nella reintegrazione
delle difese globali dell’organismo.

Un Tributo Dovuto:

L’evento all’Istituto Italiano di Cultura di Londra è un tributo dovuto a un’icona della musica italiana e una riconoscenza per il suo straordinario contributo alla cultura globale. La sua musica ha superato confini linguistici e culturali, ispirando generazioni di artisti in tutto il mondo e lasciando un’impronta indelebile nella storia della musica.

Desktop only