L’Italia al London Book Fair dal 12 al 14 marzo all’Olympia London

Londra (redazione) – L’Italia sarà anche quest’anno protagonista del London Book Fair che si terrà dal 12 al 14 Marzo 2024 presso il centro espositivo Olympia.

La 53°edizione della London Book Fair – il principale evento di carattere internazionale sull’editoria nel Regno Unito – ha visto nell’ultima edizione la partecipazione di circa 30.000 visitatori, provenienti da ogni parte del mondo confermandosi quindi come uno dei principali eventi catalizzatori per publisher internazionali, professionisti ed esperti del settore editoriale.

L’Italia sarà rappresentata dall’Agenzia-ICE , in collaborazione con l’Associazione Italiana Editori offrendo l’opportunità a 18 case editrici italiane di partecipare e presentarsi ad un evento di grande prestigio e notevole visibilità.

Al termine della seconda giornata, il 13 marzo a partire dalle 5:00 PM, Agenzia ICE-Londra organizzerà un cocktail event presso l’area espositiva ITA – 6F30 – dove i visitatori potranno approfittare di un momento di networking con gli espositori italiani presenti.

Il Regno Unito è la vetrina ideale per il mercato editoriale italiano e la London Book Fair è uno dei principali eventi al mondo per la negoziazione dei diritti, la vendita e la distribuzione di contenuti su stampa, audio, radio, TV, film e canali digitali.

In base a quanto pubblicato dalla Publishers Association, associazione degli editori di libri, riviste e digitale nel Regno Unito, il fatturato totale dell’industria editoriale britannica ha raggiunto i 6,9 miliardi di sterline nel 2022 con un aumento del 4% rispetto al 2021, oltre ad una vendita complessiva di 669 milioni di libri fisici. Si tratta del livello più alto mai registrato.

Il mercato delle esportazioni ha giocato un ruolo fondamentale nel successo dell’industria nel 2022, con un aumento dell’8%, che porta il totale a 4,1 miliardi di sterline. Per quanto riguarda i prodotti per l’editoria, nell’ultimo anno (2023) si è registrata una flessione nelle importazioni britanniche dal nostro paese (pari a 98 milioni di euro).

Tuttavia l’Italia si conferma quarto partner commerciale in termini di importazioni ed il settimo paese di destinazione per i prodotti dell’editoria britannici.

Desktop only