Guy Fawkes: Il Complotto delle Polveri e la Sua Eredità Storica

Londra (Roberta Chiatti) – “Remember, remember the 5th November” così recita il film di V per Vendetta che prese ispirazione dalla famosa storia di Guy Fawkes, un personaggio storico che ha guadagnato notorietà nel corso dei secoli, grazie alla sua connessione con la celebre “Congiura delle polveri” del 1605.

La sua immagine è stata immortalata nella modernità dalla maschera indossata dai membri del movimento hacktivista Anonymous e dal romanzo grafico “V for Vendetta”. Ma chi era veramente Guy Fawkes? Questo articolo esplorerà la sua storia, la sua connessione con la congiura e l’impatto duraturo che ha avuto sulla cultura popolare.

La Vita di Guy Fawkes

Guy Fawkes nacque a York, in Inghilterra, nel 1570. Crescendo in una famiglia cattolica, Fawkes fu educato presso il St. Peter’s School a York, ma quando raggiunse l’età adulta, scelse di arruolarsi nell’esercito spagnolo, combattendo come soldato mercenario nei Paesi Bassi. Questo periodo all’estero lo portò a entrare in contatto con altri cattolici inglesi esiliati che soffrivano sotto il regime protestante della dinastia Stuart.

La Congiura delle Polveri

La congiura delle polveri, o Gunpowder Plot, fu un complotto cospiratorio organizzato da un gruppo di cattolici inglesi radicali, tra cui Robert Catesby, Thomas Wintour e, ovviamente, Guy Fawkes. L’obiettivo della congiura era quello di uccidere il re protestante Giacomo I d’Inghilterra e il suo Parlamento durante l’apertura ufficiale della sessione parlamentare del 1605, facendo esplodere un’enorme quantità di polvere da sparo nascosta nelle cantine del Palazzo di Westminster.

Il complotto fu scoperto il 5 novembre 1605, quando Fawkes fu arrestato nelle cantine del palazzo con 36 barili di polvere da sparo. Questo evento portò alla celebrazione annuale del “Guy Fawkes Night” o “Bonfire Night” in Inghilterra, in cui si accendono fuochi d’artificio e si bruciano effigi di Fawkes in celebrazione della sventata congiura.

Il Mito di Guy Fawkes

Nonostante il fallimento della congiura delle polveri, Guy Fawkes è diventato un simbolo di ribellione contro il governo oppressivo. La sua immagine è stata resa famosa dalla maschera bianca con un sorriso enigmatico e baffi a manubrio che è diventata iconica grazie al romanzo grafico “V for Vendetta” di Alan Moore e David Lloyd. La maschera di Guy Fawkes è stata adottata da movimenti di protesta in tutto il mondo, tra cui Anonymous, come simbolo di resistenza e lotta contro l’autorità.

Guy Fawkes rimane quindi un personaggio storico affascinante, la cui storia è stata modellata dai contesti politici e religiosi turbolenti del suo tempo.

Desktop only