Grignani, un libro e un nuovo album: “Residui di Rock’n’Roll diario sincero di un artista”

È in libreria e negli store digitali “RESIDUI DI ROCK’N’ROLL – Diario sincero di un artista”, l’autobiografia di GIANLUCA GRIGNANI scritta con il giornalista EUGENIO ARCIDIACONO, con la prefazione di IRAMA e la postfazione di STEFANO SENARDI, ed edita da Edizioni San Paolo .

Rivedi l’intevista a London ONE radio!


Il cantautore eclettico ed elettrico presenterà al pubblico l’autobiografia in tre speciali appuntamenti instore: il 6 giugno presso la Libreria Hoepli di MILANO (Via Ulrico Hoepli, 5 – ore 18.00 –  il 13 giugno presso l’Ubik Monterosa di MILANO (via Monte Rosa, 91 – ore 18.00 – e il 27 giugno presso la Libreria Tarantola di SESTO SAN GIOVANNI, in provincia di Milano(Piazza Martiri di Via Fani, 1 – ore 18.00

Inoltre, il 29 giugno, alle ore 19.30, presenterà il suo nuovo libro al Pincio di FANO in occasione di Passaggi Festival Fano, in dialogo con il giornalista Eugenio Arcidiacono. Modera l’evento la giornalista Simonetta Sciandivasci. Al termine della presentazione si terrà il firmacopie.

Il sottotitolo “Diario sincero di un’artista” racchiude l’essenza del libro: attraverso la musica, Gianluca Grignani ha sempre raccontato se stesso e la sua visione del mondo e in queste pagine lo fa mettendosi a nudo con assoluta sincerità. 

Nei capitoli che prendono il nome da alcune delle sue canzoni più famoseGrignani racconta la sua infanzia segnata dal rapporto travagliato con i genitori e da esperienze traumatiche, il successo raggiunto quando era ancora giovanissimo, talmente improvviso e clamoroso che ha rischiato di travolgerlo, i rapporti spesso complicati con la discografia e la stampal’amicizia con altri artisti, primo fra tutti Lucio Dalla.

Una serie di racconti e poesie inedite impreziosiscono la narrazione del passato di Gianluca Grignani e dei nuovi progetti musicali, con una particolare attenzione per le fonti di ispirazione letterarie, cinematografiche e musicali, la fatica e la gioia che si celano dietro ad un’idea prende forma, passando per le relazioni con i musicisti che lavorano con lui.

Quello che emerge dall’autobiografia è l’immagine di un artista che riesce a spazzare via i residui che la vita si lascia dietro per liberare la forza che l’ha sempre salvato: il rock’n’roll.
Lo stesso rock’n’roll che Gianluca Grignani ha portato dal vivo nei principali club italiani (10 dieci date sold out) con RESIDUI DI ROCK’N’ROLL, il tour che prosegue quest’estate con tre speciali appuntamenti: il 17 giugno in Piazza della Logia a BRESCIA nell’ambito di 1000 Migliail 19 giugno al Terminal 3 di CASTANO PRIMO (Milano) per il Terminal 3 Festival e il 7 agosto allo Stadio Comunale Fonte dell’Olmo di ROSETO DEGLI ABRUZZI (Teramo) in occasione della IX edizione del festival Emozioni in Musica Pop.

Ad unire chi è sul palco e gli spettatori una scaletta ricca di hit da cantare tutti insieme a squarciagola e di grandi successi che hanno segnato non solo la trentennale carriera di Grignani, ma anche la storia della musica italiana, da “Destinazione Paradiso” a “La mia storia tra le dita”, passando per “La fabbrica di plastica”.

Sul palco Gianluca Grignani sarà accompagnato dalla band composta da Salvatore Cafiero (chitarra solista e cori), Frè Monti (chitarre e cori), Valerio Combass (basso), Luigi Russo (tastiere) e Antonio De Marianis (batteria).

Desktop only