Glasgow: successo per il concerto pucciniano dei Lucchesi nel mondo

glashow e lucchesi nel mondo puccini

Londra – Grande successo di pubblico per il concerto pucciniano offerto dai Lucchesi nel Mondo Glasgow. Emozionatissima – riporta l’associazione – la comunità di lucchesi e italiani nel mondo, che ha riempito la sala di ricevimento del Comune.


L’ente che unisce le comunità lucchesi in ogni angolo del mondo e tutela il museo nella casa avita dei Puccini a Celle Puccini ha infatti organizzato un momento musicale con Maria Novella Malfatti, soprano, e Ugo Tarquini, tenore, accompagnati da Massimo Salotti al pianoforte.


Il concerto ha suggellato nel nome di Puccini la sottoscrizione del patto di amicizia tra il Comune di Barga e il Comune di Glasgow. L’evento culturale è così stato un modo di sviluppare i legami con le seconde e terze generazioni di oriundi nati all’estero che tuttora mantengono un rapporto con la terra della famiglia basato su un forte senso di appartenenza culturale.

Leggi anche : London ONE radio celebra il centenario di Puccini: un viaggio intimo nella Toscana del Maestro in un radio video report


All’evento, al quale hanno preso parte i sindaci di Glasgow e Barga, rispettivamente Jacqueline McLaren e Caterina Campani, e la Console generale Veronica Ferrucci, la presidente dell’associazione Lucchesi nel Mondo Ilaria Del Bianco ha ringraziato le due autorità e Ronnie Convery, console onorario di Italia, oltre a William Moriconi, la famiglia CecchiniIrene Vannucci, presidente dell’associazione Lucchesi nel Mondo della Scozia, e Vivien Hewitt, direttrice artistica dell’associazione.


“La nostra associazione da più di cinquant’anni è impegnata per mantenere vivo il legame tra i lucchesi all’estero e la terra di origine: contiamo oggi più di ottanta delegazioni, quattromilacinquecento famiglie iscritte, rapporti diretti con le massime istituzioni locali e nazionali”, ha detto Del Bianco alla nutrita assemblea. “Nostro dovere è mantenere viva la memoria della nostra vicenda di emigrazione, una vicenda che si è dipanata lungo i secoli ed è così connaturata alla storia del nostro territorio da rappresentare un tratto distintivo della nostra gente, forgiandone il carattere e la mentalità.

La terra di Scozia, la comunità di Glasgow, ha accolto nel tempo tantissimi nostri emigranti che scelsero di stabilirsi qui pronti a costruire con sacrificio e serietà una vita migliore per loro stessi e per le loro famiglie. Oggi la firma del patto di amicizia tra Glasgow e Barga rende ufficiale questo rapporto che ha unito le nostre due comunità grazie alla storia di emigrazione di tanti nostri concittadini.

A loro va oggi il mio grato pensiero: alla loro intraprendenza; alla loro dedizione al lavoro; alla loro capacità di integrarsi con la comunità locale conquistandosi stima, rispetto e grande apprezzamento in tutti gli ambiti in cui si sono impegnati. Questo concerto vuole essere un invito rivolto a venire nella nostra terra, la terra di Giacomo Puccini, a cento anni dalla sua scomparsa”.


L’iniziativa rientra nelle tante attività pucciniane programmate dall’associazione da ora a dicembre dedicate al centenario pucciniano e realizzata grazie al contributo del Comitato promotore per le celebrazioni pucciniane.

Desktop only