Blue economy, Vice Ministro Rixi primo esponente politico italiano all’IMO

Londra (Redazione) – Il Vice Ministro delle Infrastrutture e dei trasporti, Edoardo Rixi, è stato il primo rappresentante politico italiano a partecipare alla 33esima assemblea della Organizzazione Marittima Internazionale (Imo).

La presenza del vice ministro Edoardo Rixi conferma la grande attenzione che il governo dedica ai temi dell’economia del mare. Nel suo discorso ha sottolineato la centralità dell’Italia nel Mediterraneo per il trasporto marittimo, un hub fondamentale per la logistica europea. L’Italia è uno dei principali paesi per la consistenza della flotta mercantile e contribuisce al funzionamento dell’Imo con una quota del 2% circa del bilancio dell’organizzazione, tutta a carico del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

Venerdì 1 dicembre verrà eletto un nuovo consiglio di 40 membri per il biennio 2024-25, l’Italia è candidata a un seggio in Categoria A.

“L’Italia è un Paese con una storia marittima ricca e consolidata. La sua posizione strategica al centro del Mediterraneo la rende un attore chiave negli affari marittimi internazionali. L’impegno del governo nel rendere i porti più attraenti e funzionali rafforza il ruolo della Blue economy per tutto il continente europeo. Il patrimonio marittimo di lunga data, l’impegno per la sicurezza, l’approccio cooperativo e positivo hanno reso l’Italia il candidato ideale per portare avanti – in prima linea – i lavori del consiglio dell’Imo”, ha commentato il vice ministro Rixi a margine dell’assemblea.

Desktop only